domenica 10 maggio 2015

IL VANGELO INSEGNA AD ASCOLTARE_3

don Luciano Paolucci Bedini e Marco D'Aurizio
Il terzo incontro del corso di aggiornamento “Caritas In…Formazione” ha avuto il piacere di ospitare don Luciano Paolucci, rettore del seminario di Ancona, che ha guidato i numerosi presenti in una riflessione sull’ascolto, partendo da un concetto fondamentale: il Vangelo è già un’esperienza di ascolto...


L'unione fa la forza!
Non è un libro di leggi o consigli, ma il suo messaggio principale, quello della morte e resurrezione di Gesù, è una grande notizia da ascoltare, una notizia che si impone, poiché ascoltarla ed accoglierla soddisfa  quel bisogno di vita piena e ricca di senso che ogni uomo sente nel profondo.
Quello raccontato dal Vangelo è un Dio che ascolta, avendo nel cuore il forte desiderio di entrare in comunione con gli uomini per compiere attraverso di loro il Suo progetto di salvezza.
Se l’uomo apre il suo cuore alla Parola di Dio, comincia a leggere la propria vita non in base alle scelte o alle azioni che ha compiuto, ma alla misericordia di un Dio che ci ama e ci ascolta sempre e a prescindere da tutto.
Se ci sentiamo accolti in questo modo da Dio, accoglieremo così anche gli altri e saremo in grado di ascoltare  non giudicando, ma con l’unico desiderio di entrare in comunione con il prossimo, che è prima di tutto un fratello da amare.
Don Luciano ha sottolineato come, oggi, Dio raccolga la voce dell’uomo attraverso la Chiesa, ecco perché il primo e fondamentale strumento della Caritas per aiutare i bisognosi è il Centro D’Ascolto, in mettere in atto, seppure con le fragilità e i difetti di noi esseri umani imperfetti, quell’ascolto accogliente e pieno d’amore che il Signore ci ha testimoniato attraverso il Suo Figlio.

La Caritas Diocesana ringrazia di cuore don Marco Di Giorgio, Andrea Piscopo e don Luciano Paolucci che con le loro parole hanno animato gli incontri di questo primo corso di aggiornamento, e tutti i volontari delle Caritas Parrocchiali della Diocesi per aver partecipato e condiviso la loro preziosa esperienza nella carità.


a cura dell'Equipe Caritas diocesana




Posta un commento