martedì 18 novembre 2014

IL SOGNO CONTINUA...

Primo campo di lavoro, pochi ma buoni
La casa don Bosco di Jesi ha finalmente aperto le porte. Da tre mesi è iniziata l'avventura e ogni giorno regala sorprese. 
Come una pioggia di regali. 
I ragazzi iniziano ad arrivare, ma c'è un sogno in cui ne arriveranno tantissimi e questa casa sarà un punto di riferimento importante per tanti giovani che non si accontentano di una vita normale, ma cercano qualcosa di più...vero. 
Ragazzi che vogliono vivere la vita come un'avventura pazzesca. Mozzafiato. 
1 e 2 novembre Campo di Lavoro con i ragazzi di Jesi. Aiutare i poveri sporcandosi le mani come modo concreto per cercare un senso e imparare a regalare.

15 e 16 novembre: Fuoco Astro del Mattino con il gruppo Scout di Chiaravalle e Montemarciano.

Al centro dell'uscita una frase lapidaria di San Francesco, leggetela con attenzione: "Quando il cuore è vuoto di Dio, l'uomo passa attraverso la creazione come un muto, sordo cieco, come un morto. Anche la stessa Parola di Dio è vuota di Dio. Quando il cuore dell'uomo si riempie di Dio, tutto il mondo si riempie di Dio".
Lucia, vice-capo

Don Stefano, Parroco di Chiaravalle
Le splendide di Chiaravalle
Posta un commento