venerdì 13 settembre 2013

Belluno, barbone muore e lascia 20 milioni di euro: è giallo.


L'uomo non ha lasciato testamento, ma dal Padovano spuntano i figli di una cugina. Indagato un medico
Guarda il video


Viveva come un barbone, ma era milionario. E ora che è morto è giallo sull'eredità di Guido Ricci, l’anziano bellunese che finì al centro delle cronache per essere rimasto vittima di un presunto caso di circonvenzione di incapace. L'uomo è deceduto  mercoledì in un ricovero per malati terminali vicino all’ospedale San Martino: aveva 77 anni e un patrimonio di 20 milioni di euro in contanti e immobili, fra cui un appartamento a Belluno, uno in San Marco e altri al Lido di Venezia e anche uno ad Acapulco, in Messico.
Ricci non ha lasciato un testamento, se si eccettuano i beni che un medico, indagato appunto per circonvenzione, si era fatto intestare. Sulla vicenda indaga la magistratura, che ha bloccato i documenti, ma intanto dal Padovano spuntano dei parenti, figli di una cugina con i quali Ricci sembra non avesse rapporti, ma che essendo congiunti di quinto grado rientrerebbero di diritto fra gli eredi. In mancanza di testamento, l’eredità spetta infatti per legge ai parenti fino al sesto grado.
Posta un commento