mercoledì 15 agosto 2012

IL MAGOBBUONO

   
Mi trovo nei presi della stazione ferroviaria e vedo da lontano la sagoma del Magobbuòno. Avanza zigzagando in sella a una vecchia bicicletta arrugginita. Assomiglia a una enorme sfera con annessa pancia da Babbo Natale. Indossa una maglietta bianca di cotone che puzza da cani e quattro strati di giubbotti rigorosamente aperti sul davanti che sbattono al ritmo del vento.
Ciondolante sul petto mostra una grosse croce di legno. Con un pennarello sì è scritto su braccia e mani i numeri del lotto tradotti direttamente dalle sue visioni. Appena mi vede viene verso di me perché si ricorda del nostro appuntamento. Dice di essere molto emozionato perché è la prima volta che gli chiedono un’intervista.
    Ci sediamo in un tavolo da pic-nic e gli domando quale sia la sua visione del mondo. Rimboccandosi tutti e quattro gli strati di giubbotto inizia il suo personalissimo racconto:
 
    “Per prima cosa mi chiamano Magobbuòno per distinguermi dai maghi cattivi che vogliono il male e le tenebre. Io sono buono e voglio salvare il mondo. Sono ottimista, ma se penso alla situazione mondiale allora sono molto pessimista perché stanno succedendo cose brutte, anzi, bruttissime.
Adesso non ci sono più leggi, dominano il caos e l’anarchia: comandano il male e suoi adepti.
I politici hanno in mano le nazioni e hanno ucciso Dio e messo in croce Cristo.
La cosa più grave è che Ra, il dio egizio che ha combattuto contro Mosè, ha rubato tutto l’oro del mondo e i soldi della gente (anche i miei e i tuoi), per poi schiavizzare tutti con la magia nera. Tutto quanto l’oro e i soldi (anche i miei e i tuoi) li ha presi e li ha portati in Egitto, chiudendoli in una piramide gigante. Adesso non c’è più libertà e Cristo ha molti nemici.
Oltre a Ra ci sono i maghi neri, le streghe e le sette sataniche. Insomma, dobbiamo salvare il mondo; bisogna combattere senza arrendersi perché le forze negative vogliono uccidere Dio.
Ormai Dio è stanco e indebolito, non ha più una casa dove dormire e di conseguenza non può più fare il Giudizio Universale. Per fortuna ci sono delle creature invisibili che si chiamano gli Irriducibili di Cristo che possono salvare il mondo da tutto questo. Sono tre e assomigliano a degli alieni, ma il diavolo li sta cercando.
    Il mondo in pratica è finito dopo la seconda guerra mondiale e adesso la terra si trova fuori orbita: siamo al centro del creato e se il diavolo vince scoppia tutto. Il peggio è che potrebbero scoppiare anche Alfa e Omega, che sono i pianeti in cui vive Dio.
    Non ci sono prove, ma io credo che sia così. Io combatto per Cristo”.

    Grazie Magobbuòno, ti auguro di vincere la tua battaglia!

Posta un commento